Anisn Lombardia

Nel corso del mese di marzo, precisamente tra il 17 ed il 21, le scuole Argonne e Monforte del FAES Milano hanno partecipato ad un progetto che intende promuovere la conoscenza della geologia marina e della geobiologia.

Titolo del progetto, diretto dalla dottoressa Basso Daniela dell'Universita Bicocca di Milano
IN FONDO AL MARE: ESPLORAZIONI E RICERCHEDELLA GEOLOGIA MARINA E DELLA GEOBIOLOGIA
Direzione del progetto : dottoressa Daniela Basso dell’Università Bicocca di Milano

Il progetto, finanziato dal MIUR in base alla legge 6/2000 sulla diffusione della cultura scientifica.

Le attività coinvolgono sia personale dell’Unità CoNiSMa di Milano-Bicocca che dell’unità di Catania,
si propone di promuovere la conoscenza della geologia marina e della geobiologia attraverso attività di divulgazione sia in ambiti istituzionali quali l'Acquario Civico di Milano, il Planetario di Milano, il Museo di Scienze della Terra di Catania, l'Orto Botanico di Catania, che attraverso scuole secondarie di secondo grado.

La scuola ha aderito al progetto coinvolgendo gli studenti nell’ approfondimento di tematiche sulla natura, la struttura e le dinamiche dei fondali marini, nonché sulle interazioni esistenti tra biosfera e litosfera.

Le applicazioni di queste discipline, poco note ma di grande interesse per i ragazzi, spaziano dall’esplorazione dei bacini ipersalini profondi, eredità della storia geologica del Mediterraneo, alla scoperta di faune chemiosintetiche legate ad emissioni di fluidi; dallo studio delle pescose associazioni a coralli profondi di acque fredde alla ricostruzione dei cambiamenti ambientali globali o su scala di bacino, attraverso lo studio degli scheletri di coralli ed alghe calcaree e di carote di sedimento. Queste discipline inoltre hanno consentito mappare gli habitat marini con metodi geofisici.
Il contributo geologico alle scienze marine, per scala spaziale e temporale, è un indispensabile complemento all’approccio biologico, come viene messo in luce dalle ricerche di paleoecologia marina applicata che riguardano, ad esempio, gli impatti antropici antichi o di lungo termine e la loro connessione con l’evoluzione naturale dell’ambiente sommerso.. All’interno della scuola sono stati disposti 23 pannelli che raccontano la lunga storia della geobiologia marina evidenziando la nascita, lo sviluppo e i risultati delle diverse ricerche geologiche condotte dalla Sezione di Scienze Geologiche e Geotecnologiche dell’Università Bicocca.
Alcuni esempi:

- Le diatomee
- Sclerocronologia

Inoltre i ragazzi hanno potuto apprezzare le diverse attività di laboratorio condotte dalla dott.ssa Francesca Penati che ha mostrato sezioni di prelievi (carotaggi di fondali marini) nonché osservazioni microscopiche di alghe e organismi degli ambienti coralligeni.





Tutte le attività sono state accompagnate e fatte seguire con lezioni in classe che hanno consentito agli alunni di concludere l’attività con diverse tesine alcune delle quali decisamente originali.

Prof . Gianluca Visconti